• Pinterest Clean
  • Flickr Clean
  • YouTube Clean
  • Instagram Clean
  • Twitter Clean
  • w-googleplus

Seguici!!!

+393925374651

      email: lamaisondeimiracoli@gmail.com

 Per Prenotazioni o informazioni

Condividi i momenti più belli e divertenti della tua vacanza sui nostri Social Network

Le Attività di Pisa

Pisa, non offre soltanto la Torre Pendente e Piazza dei Miracoli, come già potete vedere nell'apporfondimento della pagina "Vivere Pisa" ma ha un enorme quantità di Attività UNICHE, in posti che addirittura chi vive a Pisa approfondisce poco. La soddisfazione più bella nel visitare un Luogo sta nel conoscerlo dal profondo, dalle sue radici, e dalle sue esclusive attività, nel poter avere la soddisfazione di dire; "Sono stato a Pisa ed ho visto anche la torre, entra in questa pagina per poter approfondire le nostre attività! Non Dimenticare di condividere i tuoi momenti più belli sui nostri Social Network!

Questo itinerario, che ci permetterà di raggiungere Sant’Andrea di Compito per visitare la mostra delle Antiche Camelie della Lucchesia, parte dall’ottocentesco Acquedotto del Nottolini alle pendici dei Monti di Vorno.
L’acquedotto rappresenta una grandiosa opera monumentale progettata per portare entro le mura di Lucca, mediante due percorsi separati, acqua di maggiore e minore qualità. L’acqua di maggiore qualità proveniva dalle polle mentre l’altra dalla Serra Vespaiata (costruzione che riuniva le acque del Rio San Quirico e del Rio di Valle).
Il luogo dove si trova la Serra Vespaiata viene chiamato “Alle parole d’oro” perché la gente del posto aveva scambiato per oro le lettere d’ottone lucente che ricoprivano un’iscrizione scolpita sulla pietra di un piccolo ponte.

PARAPENDIO TOSCANA. VOLARE A PISA E LUCCA.  con istruttori di volo

Non ha nome quell’emozione che senti dentro quando vedi qualcosa capace di portare un uomo su, nel cielo. E’ un richiamo irresistibile a cui devi dare ascolto.

Quando vidi per la prima volta un parapendio in volo, non riuscivo a credere che un uomo potesse fluttuare nell’aria, leggero come una rondine, guadagnare quota appeso ad una vela, invece di discendere inesorabilmente per gravità, come avrebbe fatto con un paracadute. Quell’insieme di cordini mi sembrò aver imbrigliato ilvento, permettendo al pilota di sfruttarne la forza per farsi trasportare più in alto, nel cielo. Ma che cos’era quello strano aquilone?